“#EmergenzaCoronavirus: Un nuovo ecografo per l’ospedale San Jacopo di Pistoia”

E’ già arrivato e pronto all’uso il moderno ecografo ad ultrasuoni destinato al reparto di Medicina interna dell’Ospedale San Jacopo di Pistoia, acquistato con i fondi raccolti di “Unisciti a Noi”, la campagna solidale di Conad Nord Ovest, dei suoi soci e collaboratori che in poco meno di un mese, grazie anche alla generosità di oltre 8.000 clienti, ha permesso di raccogliere su Pistoia e provincia 99.700 euro.

L’ecografo ad ultrasuoni, che è destinato ad essere impiegato presso il reparto di Medicina Interna, è dotato dell’innovativo sistema RS85, in grado di gestire diverse applicazioni cliniche in prevalenza nel general imaging, cardiovascolare e radiologico, oltre ad essere una strumentazione utile a varie soluzioni diagnostiche. Si tratta di un apparecchio ad elevata tecnologia dotato di tre sonde (cardiaca, convex per ecografia internistica, lineare per piccoli organi e strutture superficiali) e di tutti gli strumenti operativi più avanzati in termini di software.

La consegna è avvenuta ieri all’Ospedale San Jacopo di Pistoia alla presenza del Sindaco diPistoia Alessandro Tomasi, di Giancarlo Landini Presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, del dott. Massimo Giusti, direttore Medicina Interna del San Jacopo di Pistoia e di una rappresentanza dei Soci Conad di Pistoia e provincia, coinvolti in prima persona, insieme ai collaboratori, nella raccolta fondi lanciata durante l’emergenza da Covid19.

“Attraverso questa iniziativa e gli impegni che ci siamo assunti fin da quando è cominciata l’emergenza, vogliamo confermare in modo concreto e tangibile la nostra vicinanza alle comunità in cui ogni giorno lavoriamo” dichiarano i Soci Conad presenti alla consegna anche a nome dei collaboratori dei punti di vendita. “Da quando è iniziata la crisi, i punti vendita Conad hanno confermato di rappresentare molto più di un luogo dove fare la spesa. Ci siamo assunti quotidianamente l’impegno di rassicurare i nostri clienti, migliorando i dispositivi di protezione e distanziamento, garantendo servizi puntuali ed un presidio attento” confermano i soci. “Quest’iniziativa è frutto della collaborazione sinergica tra noi soci, la cooperativa Conad Nord Ovest, i collaboratori dei punti di vendita e i nostri clienti che si sono “uniti a noi” in una generosa gara di solidarietà, dimostrando attenzione e sensibilità. Oggi diciamo grazie a loro e a tutti i medici, agli infermieri e a tutto il personale sanitario che lavora e continua a lavorare senza sosta per il bene del Paese. Siamo “Persone, oltre le cose” ed è in momenti come questo che abbiamo il dovere di fare il massimo per la nostra comunità”.

“Siamo onorati di essere stati parte di questo grande gesto di solidarietà – dichiara Giancarlo Landini, presidente Fondazione Santa Maria Nuova Onlus – Il nuovo macchinario avrà un ruolo decisivo nella fase diagnostica e in quella del decorso della malattia, accelerando molto i tempi. In queste settimane la pressione sul sistema sanitario è stata enorme e il contributo dato dai privati e da iniziative aggregative come questa di Conad è stato importantissimo per rispondere a necessità primarie come l’acquisto urgente di macchinari destinati alla lotta al Covid. Ma soprattutto, ha testimoniato in maniera netta la vicinanza di una comunità che non si tira mai indietro, nemmeno in un momento così complicato”.

“Esprimo il ringraziamento più sentito da parte degli operatori della SOC di Medicina Interna e da parte della direzione ospedaliera per la donazione dell’ecografo Samsung di ultima generazione – commenta il dott. Giusti – L’apparecchio è di particolare utilità in una struttura operativa clinica come la nostra, che continuerà ad ospitare pazienti con infezione da coronavirus, sia pazienti in degenza ordinaria. In entrambi i casi risulta indispensabile poter effettuare attività di ecografia clinica a letto del malato, per ottenere una valutazione diagnostica mirata ai problemi. L’uso dell’ecografo non sarà limitato al personale medico, ma si estenderà anche al personale infermieristico, come necessario supporto a diverse attività assistenziali. Inoltre – continua il dott. Giusti- è nella piena disponibilità anche degli specialisti di area medica e chirurgica che vengano ad effettuare attività diagnostica o interventistica nei nostri setting di degenza. E’ collocato infatti in un ambulatorio dedicato, all’interno del reparto stesso, ed è facilmente spostabile in caso di necessità. Il nuovo ecografo, per la versatilità, la completezza delle dotazioni, l’ottima architettura generale e la piena multidisciplinarietà consentirà certamente diagnosi più attendibili, in tempi più brevi, limitando il ricorso ad esami radiologici complessi, meno disponibili e, talora non privi di rischi”.

In Toscana, l’iniziativa “Unisciti a noi”, ha raccolto726.300 euro destinati a sostenere l’attività di 12 ospedali impegnati sul fronte emergenza sanitaria: l’Azienda ospedaliera Universitaria di Careggi, l’Ospedale del Mugello, l’Ospedale San Donato di Arezzo, l’Ospedale San Jacopo di Pistoia, l’Ospedale di Santo Stefano di Prato, l’Ospedale di San Luca di Lucca,l’Ospedale della Versilia, l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Pisa, gli Spedali Riuniti di Livorno, l’Ospedale Apuane di Massa, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, l’Ospedale Misericordia di Grosseto.

L’iniziativa “Unisciti a noi” rientra nelle attività di responsabilità sociale svolte dai soci Conad e dai loro collaboratori presso i punti di vendita della rete Conad Nord Ovest al fine di dare risposte concrete a cittadini, comunità e territori durante l’emergenza.

Fonte Notizia Comunicato Stampa Galli Torrini

Questa voce è stata pubblicata in Pistoia, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi