“Rally: Sterrato Mondiale per il Pilota di Montale Simone Baroncelli”

Saranno gli sterrati del Rally Italia Sardegna – ottava prova del “Mondiale Rally” – ad incrociare le ambizioni di Simone Baroncelli. Il pilota di Montale, parte integrante del Campionato Italiano Rally Terra, sarà chiamato ad alimentare le proprie aspettative stagionali nell’appuntamento che, nei giorni 13 e 14 giugno, vedrà la carovana iridata protagonista sulle strade dell’isola. Un vero e proprio debutto per il pilota portacolori della scuderia Jolly Racing Team, alle prese per la prima volta con le tecniche prove speciali della massima espressione rallistica internazionale, garante di assoluta visibilità grazie all’interesse rivolto al “WRC” da parte dei media. L’occasione, per Simone Baroncelli, di concretizzare quelle buone sensazioni destate all’avvio del Rally Adriatico, compromesse da una “toccata” che ha costretto al ritiro la Peugeot 208 R2 messa a disposizione dal team G.F. Racing.

Per il driver pistoiese e la copilota Simona Righetti, la soddisfazione di essere ai nastri di partenza dei chilometri più blasonati, quelli che verranno calcati dai massimi esponenti del rallismo mondiale. Contesto che Simone Baroncelli affronterà con l’obiettivo di incamerare i primi punti stagionali, quelli relativi al confronto nazionale su fondi sterrati.

“E’ un sogno che si avvera – il commento di Simone Baroncelli – prendere parte ad una gara di Campionato del Mondo è il sogno di ogni pilota. La Sardegna, con le sue bellissime speciali, rende possibile tutto questo. Al Rally Adriatico non è andata come volevamo ma abbiamo avuto la possibilità di trarre buoni spunti, consapevoli di poter contare su una vettura ed un team all’altezza della situazione. L’obiettivo, per questa stagione, è quello di maturare esperienza in un campionato importante come quello che stiamo affrontando, cercando di regalarci più soddisfazioni possibili”.

Il Rally Italia Sardegna accenderà i motori delle vetture protagoniste nella giornata di giovedì 13, alle 12.30, per lo “shakedown”. Un aperitivo che anticiperà, di qualche ora, la partenza vera e propria della gara, con la disputa della prova spettacolo “Ittiri Arena Show” prevista per le ore 17. L’indomani, la disputa delle restanti otto prove speciali, “Tula”, “Castelsardo”, “Tergu-Osilo” e “Monte Baranta”, ognuna da ripetere per due volte fino al raggiungimento di 126,20 km cronometrati.

Nella foto (free copyright RaceEmotion): Simone Baroncelli in azione al Rally Adriatico.

baroncelli

Fonte Notizia Comunicato Stampa Gabriele Michi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Piana Pistoiese, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi