“Collodi: All’Artista Pupo è stato consegnato il Premio Lions- Pinocchio Collodi 2019”

Il Premio Lions-Pinocchio di Collodi 2019 è stato assegnato sabato 11 maggio all’artista Enzo Ghinazzi in arte Pupo, durante una cena conviviale al ristorante Osteria del Gambero Rosso di Collodi, dal presidente dei Lions di Pescia, Luca Biscioni, e dall’Avvocato Giovanni Giovannelli, in rappresentanza della Fondazione Nazionale Carlo Collodi che ha donato a Ghinazzi anche una raccolta composta da testi e litografie dello scrittore e pittore Roberto Panichi.

Quest’anno l’ambita statuina è stata conferita all’artista Pupo per lo spettacolo “Pupo legge e canta il Pinocchio di Collodi” nel quale la sua performance artistica permette una nuova ed originale lettura del libro italiano più tradotto al mondo.

Il premio è assegnato fin dal 2002. Ad idearlo è stato l’allora presidente dei Lions Pescia, Marco Pippi. Esso è conferito dai Lions e dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi a personalità che hanno compiuto azioni che valorizzano Pinocchio nel mondo.  Dall’anno della sua istituzione, hanno ricevuto questo premio:

  • alla memoria, il professor Rolando Anzilotti, già Sindaco di Pescia, deputato al Parlamento Italiano, fondatore e primo Presidente della Fondazione Collodi;
  • l’editore Sergio Giunti, per il grande ruolo storico che la Casa Editrice Giunti ha svolto e svolge per la diffusione internazionale di Pinocchio, quale erede del primo editore delle “Avventure di Pinocchio;
  • l’Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia Mel Sembler, che poche settimane dopo l’11 settembre 2001 volle visitare il Parco di Pinocchio e Collodi con figli e nipotini, per incoraggiare i propri connazionali a viaggiare;
  • il gruppo musicale dei Pooh con il regista ed autore teatrale Saverio Marconi, rispettivamente autori della colonna sonora e della drammaturgia per un adattamento delle Avventure di Pinocchio in forma di musical, elaborato fin dal primo momento con la collaborazione e il sostegno culturale della Fondazione Collodi;
  • il giornalista, scrittore ed esperto di cinema Vincenzo Mollica, che ha seguito da vicino e divulgato il lavoro svolto su Pinocchio da Federico Fellini prima e da Roberto Benigni poi;
  • la casa di produzione LUX Vide, con il MIUR e la RAI, per la produzione della miniserie “Pinocchio” in cui oltre all’aderenza a vicenda e ambientazione delle Avventure si inserisce per la prima volta la figura dell’autore, con attenzione alla veridicità della biografia;
  • la scenografa e costumista Elena Mannini, per il lavoro profuso nel realizzare e promuovere con l’Associazione Teatrale Mannini-Dall’Orto il musical originale Pinocchio, ovvero bugie musicali, realizzato con la collaborazione della Fondazione Collodi e che ha viaggiato in tournée per 10 anni in Italia e all’estero dopo essere stato presentato in anteprima a Collodi Castello;
  • la Federazione Ciclistica Italiana e il presidente del Comitato Mondiali Toscana 2013 dott. Claudio Rossi per aver legato l’immagine della mascotte e il percorso della più prestigiosa competizione dei Mondiali di Ciclismo su strada Toscana 2013 al personaggio di Pinocchio e alla località di Collodi;
  • all’autore, regista e attore Massimiliano Finazzer Flory per il grande lavoro svolto in collaborazione con la Fondazione Collodi per portare la storia del Pinocchio originale, italiano e toscano, in vari continenti e ad un ampio pubblico non italiano nel quadro di eventi culturali del massimo rilievo come il 2013 – Anno della cultura italiana in USA;
  • la parlamentare europea On. Silvia Costa, Presidente della Commissione PE Istruzione e Cultura, per il suo impegno a favore della Via Europea della Fiaba con centro a Collodi, un progetto ideato e promosso dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi e condiviso da numerosi organizzazioni europee dedite alla valorizzazione del territorio attraverso la cultura per i bambini e le famiglie;
  • il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani, per la sua pluriennale azione come amministratore pubblico per la valorizzazione del territorio toscano – Firenze e i territori circostanti, Collodi – attraverso l’esaltazione del legame con Carlo Lorenzini/Collodi;
  • l’artista Silvano Campeggi, famoso principalmente dovuta per la sua attività di cartellonista per la Metro-Goldwyn-Mayer nell’epoca d’oro del cinema (1945/1970), negli Stati Uniti è considerato tra i più importanti artisti grafici nella storia del cinema americano, ha saputo coniugare la sua esperienza artistica nel cinema con la sua passione per Pinocchio con una grande mostra di dipinti dove i più famosi attori hollywoodiani colloquiano con il burattino.

PUPO E GIOVANNELLI

Fonte Notizia Comunicato Stampa Fondazione Carlo Collodi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pescia, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi