“Pistoia: Sale l’export del distretto florovivaistico”

Nei primi nove mesi del 2018 le nostre esportazioni sono aumentate dell’1,4% pari a 2,6 milioni. Questo significa che il Florovivaismo di Pistoia sta crescendo e lo fa proprio laddove la concorrenza è più competitiva: all’estero.

Così Francesco Mati, presidente della sezione prodotto florovivaistico di Confagricoltura Toscana, commenta i dati del monitor dei distretti della Toscana realizzato dalla Direzione Studi e ricerche di Intesa Sanpaolo per Banca CR Firenze.

“Questo andamento positivo e incoraggiante significa che le nostre imprese stanno, nonostante le crescenti difficoltà, investendo e lavorando bene. Insomma stanno facendo il proprio dovere non senza sacrifici. Dopo la visita del Ministro all’Agricoltura Gian Marco Centinaio a Pistoia si sta muovendo qualcosa, che finalmente sia stata compresa la strategicità del nostro settore? C’è molto da fare, per esempio nella tutela delle aziende che esportano in paesi terzi e che spesso si vedono respingere le merci per motivi prettamente politici. Per aumentare i consumi in Italia è necessario investire nel verde pubblico e ampliare l’efficienza del Bonus Verde.”

“Sarebbe poi auspicabile far crescere la sensibilità nel mondo dell’opinione pubblica e dei media per la cultura del verde, troppo spesso ignorata a discapito ad esempio di uno spazio, forse in certi casi eccessivo, dedicato alla cultura del cibo, proprio in un Paese che lancia l’allarme sovrappeso nella popolazione…” conclude Mati.

IMG_0652

Fonte notizia comunicato stampa Galli Torrini

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pistoia, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi