“Sport: Basket serie d..La Gioielleria Mancini infila la terza..ma quanta fatica!”

Sfida inedita al PalaCardelli dove la Gioielleria Mancini affronta per la prima volta il Basket Cecina, squadra neopromossa.

I blu-amaranto sprofondano a -15 nel terzo quarto poi risorgono e trionfano.

Cecina fa capire subito di non essere venuta a Monsummano a fare un gita e piazza subito un 1-5 iniziale. Navicelli segna il primo canestro su azione dopo 2’ di gioco ben assistito da Bellini. Cecina colpisce da 3 con Bianco poi è un botta e risposta fra le due squadre. La coppia Bellini/Navicelli si trova a meraviglia con quest’ultimo che segna da 3 e impatta ma Bruci M.  sull’altro lato lo imita. Vezzani segna dalla media poi Navicelli in entrata da il primo vantaggio ai Monsummanesi. È la volta di Maccione a segnare da 3 poi Martelli cattura un rimbalzo e trasforma per il per il +4. Romano al rientro dopo due mesi di assenza lotta e segna poi Bellini chiude il primo quarto sul 23-19.

Le due squadre si affrontano a viso aperto in apertura di secondo quarto poi ancora M. Bruci piazza la bomba del -1. Subito dopo c’è il sorpasso di Cecina ma Navicelli in entrata riconsegna il vantaggio ai monsummanesi. Cecina colpisce da 3 con Giannetti ma prima Romano poi Calderaro in contropiede firmano il nuovo vantaggio blu-amaranto (31-29). Gli arbitri non convalidano un’interferenza a canestro e, sulle proteste dei monsummanesi, fischiano un tecnico a Luciano e Cecina ne approfitta con un parziale di 5-0 (31-34). Calderaro con un personalissimo 5-0 riporta nuovamente in vantaggio i monsummanesi poi Maccione per il +3 ma Cecina risponde ad ogni tentativo di allungo ciabattino. Martelli fissa il risultato a metà tempo sul 40-39.

I rossoblu livornesi rientrano in campo dopo il riposo lungo con il piglio giusto piazzando un parziale di 7-0 mentre Monsummano pare spiazzata. Gli arbitri continuano a sbagliare e Cecina vola a +9. Giannetti continua a colpire da 3 e Monsummano sprofonda a -15 (46-61). Calderaro tenta di svegliare i suoi con una bomba ma ogni tentativo è vanificato da Cecina. Bellini con cinque punti consecutivi riporta il divario sotto la doppia cifra (54-63). Romano accorcia ulteriormente dalla lunetta e chiude il quarto sul 56-63.

Romano conclude un bel contropiede ben assistito da Bellini in apertura dell’ultimo quarto poi Navicelli e Calderaro confezionano il -2 (63-65). La partita si trasforma in una guerra di nervi con le due squadre che vanno presto in bonus. Vezzani segna dalla media poi Maccione colpisce in entrata subendo anche fallo e Monsummano torna in vantaggio. Cecina impatta dalla lunetta. Bellini dalla lunetta 1 su 2 (70-69) poi Maccione segna e subisce fallo per il +4 a 2’19” dal termine.  E’ ancora Maccione a colpire da 3 facendo esplodere il palazzetto (76-69) a 1’47” da termine. Cecina accorcia dalla lunetta ma Calderaro in entrata allunga. Giannetti piazza ancora una bomba ma un Maccione scatenato segna in entrata e subisce fallo (81-73) a 52” dal termine. Maccione chiude la sfida con tre tiri liberi per l’83-75 a 32” dalla fine. Risultato finale 83-77.

Partita splendida e grande prova di maturità per i ciabattini che infilano il terzo successo consecutivo contro un grande Cecina.

“Per due quarti non siamo stati efficaci in difesa, per un quarto siamo stati orribili, poi però è venuta fuori la squadra che conosco e che vogliamo essere e siamo stati ottimi – sono le parole di coach Matteoni a fine partita –  Efficienza difensiva per noi corrisponde a efficacia offensiva. Dobbiamo sempre tenere a mente questo assioma!”

Gioielleria Mancini Shoemakers  84

Basket Cecina                               77

In foto (Barneschi): Gabriele Bellini

IMG_3217

Fonte notizia Ufficio Stampa Gioielleria Mancini Shoemakers Basket Monsummano

Questa voce è stata pubblicata in Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi