“Sport: Mondiali di Arti Marziali Miste..La Scuola Loto Rosso di Pieve a Nievole fa Onore all’Italia”

Un trionfo fatto di una pioggia di medaglie: non si puó definire in altro modo il risultato degli atleti, provenienti dal team Loto Rosso di Pieve a Nievole, che si sono cimentati nel campionato del mondo di arti marziali svoltosi a Carrara. A comporre il team Loto Rosso erano l’allenatore, coach Sifu Riccardo Innocenti, l’assistant Diego Febbrai ed i competitor Piero Gandolfo (oro nel Sanda e nel Wing Chun Kung Fu), Mirco Viti (argento nella Kickboxing light contact) Alfredo De Santis (bronzo nel Sanda) e quarto posto nel Savate Petre Enascut).

Una vera e propria pioggia di metallo per gli atleti del coach Innocenti che, ė bene ricordarlo, hanno gareggiato ad una manifestazione dove gli atleti erano circa seimila provenienti da 107 stati del mondo e 600 scuole. Tutti hanno fatto circa 15 incontri perché gli atleti erano già qualificati ai quarti per l’oro del 2017.Piero Gandolfo ha avuto un cammino non certo facile nel corso della competizione, incontrando anche il campione nazionale Azerbaijan (lo stesso che aveva soffiato l’oro all’Italia l’anno scorso per un punto). Quest’anno all’azero ė andata peggio visto che, poco dopo l’inizio del combattimento, si è ritirato per la manifesta superiorità tecnica di Gandolfo che, nelle finali, ha trionfato battendo un altro italiano pluridecorato.

Alfredo De Santis si è dovuto arrendere ai quarti al campione della nazionale croata, molto più alto di lui. Un chiaro svantaggio vista anche la sua prima esperienza. Mirco Viti ha invece lottato raggiungendo la finale dove, però ha perso il sogno del titolo contro un siciliano di elevata padronanza tecnica nonché fisica. Petre Enascut ha perso con onore ai quarti per mano di un francese.

Nella finale poi vinta, Gandolfo inizialmente era in difficoltà, perchè l’allenatore dell’avversario aveva studiato una strategia: far seguire il suo atleta al bordo pedana per poi spingerlo fuori al segnale del suo coach. L’allenatore di Gandolfo tuttavia ha subito compreso questa dinamica tattica e invitava il proprio atleta a non seguirlo come è abitudine nel Wing Chun da strada ma di aspettare al centro e lavorarlo tecnicamente. La strategia si ė rivelata vincente.

La Scuola Loto Rosso prevalentemente pratica il Wing Chun Kung Fu Tradizionale e Street Fighting, non ha niente a che vedere con le competizioni sportive ma l’esperimento di adattarlo anche alle competizioni agonistiche ha avuto successo come previsto da Sifu Riccardo Innocenti e dal suo primo assistente Piero Gandolfo.

Il Palmarés sportivo da quando gareggiano, il  2017 ad oggi, è di 2 Ori, 2 argenti, 1 bronzo, un 4° posto, 1 coppa Italia.

IMG_2628

Fonte notizia Comunicato Stampa Loto Rosso

Questa voce è stata pubblicata in Pieve a Nievole, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi