“Pistoia: Alla Biblioteca San Giorgio Grande Partecipazione per Toscana Digitale”

Grande partecipazione venerdì 7 settembre alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia per la quinta tappa di Toscana Digitale, tour in 10 incontri, uno per ogni provincia, dedicati a cittadini e imprese per raccogliere istanze, condividere idee e buone pratiche verso l’Agenda Digitale Toscana.

Le giornate di Toscana Digitale, sono organizzate da Regione Toscana in collaborazione con Anci, Cispel e Fondazione Sistema Toscana. Ad aprire i lavori nell’auditorium della Biblioteca San Giorgio, Alessandro Tomasi, sindaco del Comune di Pistoia e l’assessore alla Presidenza della Regione Toscana, Vittorio Bugli.

Bugli ha colto l’occasione per fare il punto sui nuovi cantieri della banda ultralarga in partenza nell’area pistoiese.

Pistoia è indietro dal punto di vista delle infrastrutture e dei servizi digitali che offre alla cittadinanza. La Regione Toscana ha un ruolo fondamentale e sarà determinante nel coordinare lo sviluppo e nel reperire le risorse che ci aiutino a garantire ai nostri cittadini servizi efficienti e una città veramente smart”, ha dichiarato il sindaco Tomasi.

Tra il pubblico diverse imprese, startup del territorio, associazioni di categoria e amministratori locali tra cui i rappresentanti dei comuni di Agliana, Quarrata, Pieve a Nievole, Pescia, Montale e Ponte Buggianese.

I partecipanti si sono poi divisi in gruppi di lavoro su quattro grandi temi legati all’agenda digitale: infrastrutture e piattaforme digitali, servizi online e Open Toscanasmart cities, nuova comunicazione pubblica, dove il ruolo di coordinatore è stato affidato a Francesco Di Costanzo, presidente PA Social – Associazione Nazionale per la nuova comunicazione, fondatore e direttore di cittadiniditwitter.it.

Le tappe successive di Toscana Digitale saranno: Firenze (14 settembre), Arezzo (21 settembre), Massa Carrara (28 settembre), Siena (5 ottobre) e Pisa (12 ottobre, durante Internet Festival).

Per maggiori info sulle 10 tappe di Toscana Digitale: http://open.toscana.it/web/agenda-digitale/

Obiettivo principale della Regione Toscana da qui al 2020 è quello di portare la banda ultra larga nelle aree bianche, ovvero dove gli operatori privati non investono perché non ci sono le condizioni di mercato, perché meno popolati o meno densamente frequentati da aziende.

Questo è possibile grazie al piano di investimenti cofinanziato da Regione e Ministero dello sviluppo economico per un totale di 228 milioni grazie ai fondi comunitari dei programmi Fesr e Feasr 2014-2020.

La Toscana sarà la prima in Italia a garantire ovunque connessioni fino a un gigabit al secondo.

Per facilitare l’accesso ai servizi digitali della PA è necessario però anche operare sulle competenze, con iniziative di informazione, formazione e accompagnamento per i cittadini e per le imprese.

I dieci incontri di Toscana Digitale sono l’occasione per fare il punto su cosa è stato fatto e quello che resta da fare.

IMG_0723

Fonte Comunicato Mariangela Della Monica Responsabile Ufficio Stampa FST

Questa voce è stata pubblicata in Pistoia, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi