“Sport: Basket..La Gioielleria Mancini a passo di carica verso i play-off”

La Gioielleria Mancini ospita fra le mura amiche i Castelfranco Frogs alla ricerca di due punti fondamentali per l’accesso ai play-off…Castelfranco regge appena un quarto poi i blu-amaranto dominano.

Prima della partita viene osservato un minuto di silenzio per la prematura scomparsa di David Ignudi, giornalista de “La Nazione” e primo presidente dell’Associazione, scomparso lunedì scorso a causa di un improvviso malore.

Ma andiamo alla cronaca della partita. In avvio è Martelli ad aprire le danze su assist di Testa, poi una serie di errori e Castelfranco punisce portandosi in vantaggio. Il canestro rimane una chimera per i ciabattini per 5 lunghissimi minuti poi è Testa ad impattare. Il play monsummanese si ripete subito dopo poi Bellini,  con un gioco da 3 punti (canestro e fallo subito), da il là al primo tentativo di fuga (9-4) ma i neroverdi rispondono presente. Rocchi lancia un ottimo contropiede per Bellini che non sbaglia, Castelfranco rimane sempre a un canestro di distanza fino a che Calderaro rompe gli indugi colpendo dai 6,75 poi Testa serve un pallone d’oro a un ispirato Bellini che non fallisce mandando in archivio il primo quarto sul punteggio di 17-10 a favore dei ciabattini.

Rocchi in gancio colpisce in apertura del secondo quarto e subito dopo Mignanelli da il +11. Un Mignanelli in grande spolvero continua a martellare il canestro con tre pregevoli canestri consecutivi e il divario aumenta. Il gioco dei ciabattini inizia a farsi fluido e Calderaro con 5 bei punti in sequenza allunga sul +16. Arriva anche la bomba di Mazzanti a far saltare sulle poltroncine il folto pubblico monsummanese. Il divario assume proporzioni tranquillizzanti con Monsummano che vola a +22 (39-17). Castelfranco rosicchia qualche punto e le squadre vanno al riposo sul 39-20.

Alla ripresa dei giochi i Frogs suonano la carica con una bomba da tre ma monsummano risponde subito con Testa e con Martelli in tap-in. Testa da un assist al bacio a Bellini che non sbaglia e subisce fallo e i ciabattini volano nuovamente a +22. Castelfranco tenta una timida reazione ma Monsummano resta a distanza di sicurezza. Bulleri cerca di dare la scossa ai suoi con due bombe consecutive rientrando a -14 ma Calderaro da spettacolo allunga a +19. Nel finale Castelfranco rintuzza fino al 62-45 che segna la fine del terzo quarto.

In apertura dell’ultimo quarto un’altra fiammata blu-amaranto segna definitivamente la partita, i monsummanesi si portano a +24 (70-46) mandando la partita in archivio. Il resto è garbage time con momenti di puro spettacolo – fantastico un alley-hoop in no look di Calderaro per Vezzani che non sbaglia – Ampio spazio alle rotazioni con tutti i 12 effettivi che scendono in campo compreso il 2002 del vivaio Shoemakers Luca Marchetti. Il vantaggio monsummanese tocca quota 30 punti poi il rilassamento e la partita va in archivio sul punteggio di 87-64. Ancora un passo deciso verso il sogno play-off.

“Sono state 2 settimane di lavoro durissimo per i ragazzi – dice coach Matteoni a fine gara –  la pausa di Pasqua ci ha permesso di fare più richiami atletici e di approfondire situazioni tecniche. I risultati si sono visti. La nostra corsa continua.”

Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano 87

Castelfranco Frogs                                                64

Nella foto di Daniele Lenzi, Alberto Mignanelli autore di 14 punti.

IMG_6966

Fonte notizia Ufficio Stampa Gioielleria Mancini

Questa voce è stata pubblicata in Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi