“Pistoia: Dieci incontri alla Biblioteca San Giorgio sulla Storia del Jazz”

Pistoia..la biblioteca San Giorgio propone una “Storia del jazz”, in dieci incontri, da oggi, mercoledì 25 gennaio, al prossimo mercoledì 5 aprile.

Il ciclo è a cura di Maurizio Tuci, direttore artistico del festival Serravalle Jazz:  una veloce carrellata sulla sua storia, dalle origini, fortemente legate allo schiavismo, alla veloce progressione lungo tutto il Novecento, tra linguaggi, stili e personaggi che l’hanno fatta grande nel mondo.

Gli incontri si terranno nella sala cinema della biblioteca di mercoledì dalle ore 17 alle ore 19, secondo il seguente calendario:

  1. Mercoledì 25 gennaio
    L’inizio
    Lo schiavismo, ovvero le radici africane – A New Orleans nasce l’improvvisazione e si fondono Spiritual, Ragtime e Blues con molte musiche europee – Lo “stride piano” – Il “classic blues” e Bessie Smith – Chiude Storyville e i musicisti jazz vanno verso nord – L’importante ruolo degli italiani
  2. Mercoledì 1 febbraio
    L’età del jazz
    Louis Armstrong, genio e primo improvvisatore solista – L’energia di Jelly Roll Morton – Fats Waller – Il grande “dixieland” di Bix Beiderbecke bianco e tedesco e il jazz da camera di Joe Venuti ed Eddie Lang – New York contro Chicago – Country blues
  3. Mercoledì 8 febbraio
    Le Big Band dello swing
    Fletcher Henderson inventa la Big Band i McKinney’s Cotton Pickers – Gli arrangiatori – Duke Ellington diventa il migliore al Cotton Club – Bennie Moten anticipa Count Basie – Cab Calloway – Billie Holiday e Ella Fitzgerald – Il blues diventa urbano
  4. Mercoledì 15 febbraio
    La transizione
    Bennie Goodman re dello “swing” bianco con Artie Shaw – Tommy Dorsey e Glenn Miller – John Hammond, bianco e miliardario, sdogana il “bogie-woogie” – Il “rhythm and bues” apre le porte al “rock and roll” – Il “gospel” di Mahalia Jackson – Le cantanti bianche – Il fenomeno Art Tatum
  5. Mercoledì 22 febbraio
    Il “bebop”
    La gestazione ad Harlem – Nasce al Milton’s intorno alle sperimentazioni di Charlie Parker e Dizzy Gillespie un jazz nero e cifrato che non si balla e che stenta ad affermarsi: il “bebop” – I fenomeni Thelonious Monk e Bud Powell – Il blues elettrico
  6. Mercoledì 1 marzo
    Il “cool” bianco e nero
    Lennie Tristano, Lee Konitz, Gerry Mulligan, Chet Baker, Stan Getz, Dave Brubeck e Paul Desmond, tutti bianchi, ma anche Miles Davis e Modern Jazz Quartett, neri suonano una musica più orecchiabile, leggera e rassicurante – La “bossa nova” – Le varie strade del “soul”
  7. Mercoledì 15 marzo
    L’”hard bop”
    Il leggendario quintetto “Clifford Brown e Max Roach” con Sonny Rollins aggiunto – Art Blakey e i “Jazz Messengers”- Il pianoforte “diverso” di Horace Silver – Cannonban Adderly, Lee Morgan, Dexter Gordon – Sarah Vaughan e Diana Washington
  8. Mercoledì 22 marzo
    Nuove strade
    Il jazz “modale” e “Kind of Blue” di Miles Davis, un punto di arrivo assoluto – Bill Evans scopre l’ “interplay” – La musica visionaria di John Coltrane – Charlie Mingus e Eric Dolphy, innovatori meravigliosi – Il jazz elettrico e i Weather Report
  9. Mercoledì 29 marzo
    Free Jazz e dintorni
    Una musica fuori da ogni schema – Ornette Coleman e Cecil Taylor tra gli innovatori – Max Roch si aggrega spingendo verso un’ espressività fortemente ideologica – Archie Shepp e Albert Ayler – Sun Ra e Frank Zappa difficili da catalogare
  10. Mercoledì 5 aprile
    Il jazz oggi
    Il jazz in Europa e in Italia da Django Reinhardt a Michel Petrucciani – Il “rock” inglese e il “pop” planetario come eredi del “rock and roll” – L’ “etnojazz” e la musica del nuovo millennio – I festival – E domani!?

La partecipazione è gratuita sia per l’intero ciclo di incontri che per un singolo modulo.

Per iscriversi, inviare una mail all’indirizzo corsi.sangiorgio@comune.pistoia.it  indicando il proprio nome, cognome e numero  tessera della biblioteca ed esprimendo la propria intenzione di partecipare all’intero ciclo o ad un singolo modulo…Chi non ha un indirizzo di posta elettronica potrà recarsi al banco accoglienza della biblioteca, dove potrà compilare e firmare un apposito modulo cartaceo…Chi non è ancora iscritto alla biblioteca, potrà comunque inviare la richiesta di partecipazione e perfezionare l’iscrizione prima dell’inizio dell’incontro stesso. Le iscrizioni saranno accolte in ordine di arrivo fino al raggiungimento di 20 richieste.

storia-del-jazz

Fonte notizia sito Comune di Pistoia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pistoia, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...