“Epifania..Concerto d’Organo a Casalguidi con il Maestro Gabriele Giacomelli”

Serravalle Pistoiese…Il 6 gennaio 2017 è in programma il tradizionale Concerto d’Organo dell’Epifania…alle 18.30 alla Propositura di San Pietro a Casalguidi, in collaborazione con l’Accademia di Musica italiana per organo…Suona il maestro Gabriele Giacomelli.

Anche questo concerto fa parte di “Note di Natale”, il programma di sei concerti promossi dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Serravalle Pistoiese.

Chi è Gabriele Giacomelli: organista e musicologo toscano, si è diplomato in pianoforte ed in organo col massimo dei voti presso il conservatorio «L. Cherubini» di Firenze, dove ha studiato con Mariella Mochi. Si è quindi perfezionato con Stefano Innocenti e ha partecipato a corsi d’interpretazione tenuti da Luigi Ferdinando Tagliavini, Michael Radulescu e Harald Vogel. Si è laureato col massimo dei voti in Storia della Musica presso l’Università degli Studi di Firenze. Si è perfezionato presso l’Istituto di Paleografia Musicale di Roma con Francesco Luisi.

Ha iniziato sin da giovanissimo un’intensa attività concertistica sia in Europa (Austria, Danimarca, Francia, Germania, ex-Jugoslavia, Olanda, Russia, Svezia) che in America soprattutto su organi d’interesse storico, invitato da associazioni e rassegne quali: Sagra Musicale Umbra, Festival «Organalia» della Provincia di Torino, Società dei Concerti B. Barattelli de L’Aquila, Festival «G. Callido» di Venezia, Concerti della St. Johanniskirke di Altona-Amburgo, Festival organistico della Oudekerk di Amsterdam, Concerti dell’Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam, Festival M. Leclerc della cattedrale di Sens, Galleria Tretjakov di Mosca, Sankt Johannes Internationale Orgelfestival di Copenhagen, Concerti della St. Jacobskyrkan di Stoccolma, Concerti della Cattedrale di Lubiana, Festival Iberomericano de Mùsica Colonial, Festival Internacional de Organo del Uruguay, Festival Internacional de Musica Renacentista y Barroca Americana Misiones de Chiquitos … È membro di giuria nel concorso internazionale d’organo Agati-Tronci di Pistoia.

Ha inciso un CD (Elegia Records) dedicato a Domenico Zipoli from the Old World to the New on the ancient Organs of his City, registrato sugli antichi organi del Duomo e della Pieve di San Giusto a Prato (4 stelle sulla rivista «Musica»).

Recentissima è l’uscita di un CD (Tactus) inciso sugli antichi organi della basilica di San Lorenzo a Firenze intitolato L’organo a Firenze dai Medici all’Unità d’Italia, uscito in occasione delle celebrazioni per Firenze Capitale (4 stelle sulla rivista britannica «Choir&Organ», “excellent interpreter” in «Musicweb International», “all great fun!” in «Early Music Review», 4 stelle e “grande fantasia e sensibilità” su «Musica»).

All’attività concertistica, Giacomelli affianca da sempre un’intensa attività di ricerca. Suoi saggi (su Cherubini, Frescobaldi, padre Martini, Merulo, Orlando di Lasso, Palestrina …) sono stati pubblicati da editori quali Libreria Editrice Vaticana, Libreria Musicale Italiana, Marsilio, Olschki, Sismel, Yale University Press … in importanti riviste scientifiche (Cahiers Accademia, Informazione organistica, L’Organo, The Organ Yearbook, Recercare, Il Saggiatore Musicale …) e in Atti di convegni internazionali.

Ha scritto alcune voci per la nuova edizione del prestigioso dizionario musicale Die Musik in Geschichte und Gegenwart (Bärenreiter, Kassel) e per il Dizionario Biografico degli Italiani (Fondazione Treccani, Roma).

È autore di tre libri: Antonio Squarcialupi e la tradizione organaria in Toscana (Torre d’Orfeo, 1992); Gli organi di S. Maria del Fiore di Firenze. Sette secoli di storia dal ’300 al ’900 (Olschki, 1993); O flos colende. Musica per Santa Maria del Fiore (con Francesco Luisi, Torre d’Orfeo, 1998), entusiasticamente recensiti dalla critica internazionale.

È coautore con il grande violinista Salvatore Accardo del libro di testo per le scuole medie Stradivari (Bompiani, 2012), diventato un best seller dell’editoria scolastica. È autore di edizioni critiche di musiche inedite di G. M. Casini, F. Feroci, M. da Gagliano, D. Zipoli e altri. Ha partecipato come consulente musicale ed esecutore della musica d’organo al documentario di Massimo Luconi Domenico Zipoli un musicista tra gli Indios.

Ha svolto per 12 anni l’incarico di Ispettore onorario del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per il restauro e la tutela degli organi antichi della provincia di Arezzo, in tale ruolo ha diretto restauri di importanti organi come quello tardorinascimentale della chiesa di S. Maria Nuova a Cortona.

Nel luglio 2014 è stato nominato Ispettore onorario del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per il restauro e la tutela degli organi antichi della città di Firenze.

È direttore artistico della rassegna O flos colende. Musica sacra a Firenze, promossa dall’Opera di S. Maria del Fiore di Firenze sino dal 1997.

È direttore artistico del Festival Zipoli promosso dal Comune e dalla Provincia di Prato sino dal 1998.

È curatore delle Passeggiate Musicali – Itinerari Organistici Fiorentini, la cui prima edizione si è svolta nel 2016 nell’ambito del Festival del Maggio Musicale Fiorentino.

È membro della Commissione artistica dell’Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia.

È membro del comitato di redazione della rivista «Prato Storia e Arte» della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato.

Collabora da tempo come musicologo e organizzatore di eventi con enti quali il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, l’ORT-Orchestra della Toscana, il Ravenna Festival …

È docente di Storia della Musica presso il Conservatorio Statale «G. B. Martini» di Bologna.

Ha insegnato come professore a contratto Iconografia Musicale presso le Università degli Studi di Firenze e di Lecce.

Andiamo al suo concerto…Buona Musica!!!

gabriele-giacomelli

Fonte notizia sito Comune di Serravalle Pistoiese

Questa voce è stata pubblicata in Piana Pistoiese, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi