“Global Shorebird Counting 2016: il Padule di Fucecchio fra le 20 aree italiane che hanno partecipato al censimento mondiale dei limicoli”

Il Padule di Fucecchio è stata una delle aree umide italiane (l’unica in Toscana) nelle quali si è svolto il Global  Shorebird Counting, ovvero il censimento dei limicoli, effettuato nei giorni scorsi su scala mondiale da un’ampia rete di gruppi ornitologici e da gestori di aree protette.

I limicoli sono un ampio raggruppamento di uccelli acquatici caratterizzati da zampe e becchi lunghi rispetto al corpo (che in genere è di piccola taglia), adattati alla frequentazione di pantani e di acque poco profonde. Numerose sono le forme, le livree e le vocalizzazioni: ci sono specie di facile identificazione come il Cavaliere d’Italia e la Pavoncella, ma anche un gran numero di specie simili fra loro, il cui riconoscimento richiede molta attenzione.

Il fascino di questi uccelli deriva anche dai formidabili spostamenti migratori che compiono attraverso i continenti:  molte specie che si riproducono nella regione artica svernano nell’emisfero australe. Come è stato possibile rilevare applicando piccoli trasmettitori satellitari, essi detengono tutti i record fra gli uccelli in fatto di lunghe distanze percorse in volo battuto ininterrotto (alcune specie possono superare i diecimila chilometri!).

Gli areali complessi di questi animali, divisi in aree di nidificazione, aree di svernamento e aree di sosta migratoria rendono difficile il monitoraggio e la conservazione dei limicoli, e molte specie stanno purtroppo manifestando un forte declino. Per questo la raccolta di dati e conoscenze è un elemento fondamentale per impostare misure di conservazione e stabilire priorità.

Il censimento mondiale dei limicoli ha visto la sua prima edizione nel 2015 e già quest’anno le adesioni sono state molto numerose. Il periodo scelto andava dal 2 al 6 settembre e nel Padule di Fucecchio sono state scelte le giornate di sabato 3 e lunedì 5 settembre.

A guidare l’attività sul campo sono stati i rilevatori di uccelli acquatici (abilitati dall’Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale) che collaborano con il Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio.

Nonostante le condizioni di forte carenza di acqua che in questo periodo si manifestano in Padule, i risultati sono stati soddisfacenti. Sono state infatti rilevate 9 specie diverse – Pantana, Albastrello, Combattente, Totano moro, Piro piro culbianco, Piro piro boschereccio, Corriere piccolo, Gambecchio e Beccaccino – ed un numero complessivo di un centinaio di uccelli.

Per sperimentare una corretta metodologia quest’anno sono stati coinvolti solo volontari che già collaborano con il Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio, tuttavia il proposito è quello di aprire in futuro questo evento ad una più ampia partecipazione, come già avviene per il censimento degli uccelli svernanti che si tiene nel mese di gennaio.

Informazioni: Centro RDP Padule di Fucecchio tel.057384540 – email:fucecchio@zoneumidetoscane.it … web: www.paduledifucecchio.eu

logo-censimento

Fonte notizia diretta Centro RDP Padule di Fucecchio

Questa voce è stata pubblicata in Larciano, Prima pagina e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi