“Toscana Solidale…Per Vincere bisogna dare il sangue”

In Toscana migliaia di persone vivono grazie alla donazione di plasma, sangue e piastrine. La donazione è un gesto anonimo, volontario, gratuito e consapevole.

PERCHÉ DONARE
Le persone che donano il sangue in Toscana sono molte, ma nonostante questo non è ancora possibile far fronte a tutte le necessità.
Il sangue e i suoi componenti  sono indispensabili alla vita, essenziali nei servizi di primo soccorso, fondamentali per moltissime terapie tra le quali quelle oncologiche, necessari in chirurgia e nei trapianti.
La disponibilità di plasma, sangue e piastrine è un patrimonio collettivo di solidarietà del quale ognuno di noi potrebbe avere bisogno nella propria vita.
La donazione è volontaria, anonima, non retribuita e consapevole: una garanzia per la salute di chi riceve e di chi dona.

DIVERSE FORME DI DONAZIONE
Si possono donare il plasma, il sangue intero e le piastrine

CHI PUÒ DONARE
Tutti possono donare: basta essere sani e non avere comportamenti a rischio che possano compromettere la salute di chi dona e di conseguenza quella di chi riceve. Per candidarsi alla donazione è sufficiente: avere un’età compresa tra 18 e 70 anni pesare almeno 50 kg essere ritenuto in stato di buona salute da un medico trasfusionista avere con sé un documento di identità e la tessera sanitaria La donazione è semplice e sicura. Il prelievo è eseguito da personale qualificato che utilizza materiale sterilizzato e monouso. Il donatore non corre alcun rischio.

DONATORE ABITUALE
Il donatore abituale o periodico è la persona che dona ad intervalli regolari, mai  superiori ai 24 mesi.
Regione Toscana sostiene la presenza dei donatori abituali.
La scelta di donare in maniera periodica è una scelta importante per se stessi e per gli altri.
Il donatore periodico infatti è informato e consapevole, e inoltre può tenere sotto controllo il proprio stato di salute. Per i nuovi donatori o per i donatori che non donano da più di 24 mesi occorre: prenotarsi come candidato donatore presso la struttura trasfusionale o l’associazione di donatori della donazione del sangue registrandosi nel sistema di prenotazione AngenDona fare un primo accesso per essere sottoposto ad una visita medica e ad un colloquio con un medico trasfusionista effettuare un prelievo di sangue per verificare lo stato di salute e prenotare la data della donazione Il medico formula il giudizio di idoneità e fa la registrazione nel data base del sistema trasfusionale, confermando la data della prima donazione. Dopo la donazione ti sarà offerta una colazione. In occasione degli esami di prequalificazione e ad ogni donazione ti sarà consegnato il giustificativo per assenza / permesso lavoro come da normativa vigente.

DOVE DONARE
Si può donare presso i servizi trasfusionali degli ospedali oppure nelle unità di raccolta gestite dalle associazioni di volontariato.
È consigliabile prenotare sempre la donazione presso il servizio trasfusionale o le associazioni di volontariato per evitare inutili attese e per permettere al sistema di programmare la raccolta in base alle necessità di volta in volta individuate.

Campagna realizzata da Regione Toscana, in collaborazione con Avis, Anpas, Fratres e Croce Rossa Italiana…

Per maggiori informazioni visita le pagine dedicate sul Sito di Regione Toscana 
Numero verde 800 556060

tesi

Fonte notizia sito Comune di Quarrata

Questa voce è stata pubblicata in Buggiano, Chiesina Uzzanese, Lamporecchio, Larciano, Marliana, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montagna Pistoiese, Montecatini Terme, Pescia, Piana Pistoiese, Pieve a Nievole, Pistoia, Ponte Buggianese, Prima pagina, Uzzano e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi