“Il Marzo pistoiese…Un mese importante…Dedicato alle Donne”

Il mese di marzo, in molte parti del mondo, continua a essere dedicato alle donne. Ogni anno, però, ritorna il dubbio legato all’esistenza, oggi, di un significato nell’organizzare eventi e incontri in occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale della donna.

L’Amministrazione comunale, così come molte donne, associazioni e gruppi femminili che anche quest’anno hanno collaborato al programma, ritiene fondamentale continuare a offrire spunti di riflessione.

È importante sia per ricordare i traguardi che le donne hanno ottenuto nel corso della storia e in particolare nel ’900, sia per fare il punto sulla strada, lunga, ancora da percorrere…Ogni anno si rivela complesso analizzare il bilancio fra ciò che le donne hanno conquistato e  le discriminazioni e le violenze che ancora subiscono, fra le molte differenze, oltre alle analogie, coesistenti dentro l’universo femminile nel modo di rivendicare  la propria soggettività nelle varie parti del mondo.

Tante, quindi, sono le iniziative intorno all´8 marzo…Non per celebrare, ma per continuare ad annodare fili e trame affinché questa data non perda significato e continui a produrre interrogativi e lucide analisi sulla condizione della vita delle donne, non solo in Italia.

Quest´anno ricorrerà una data particolarmente simbolica: 70 anni fa, il 2 giugno del 1946, le donne ottenevano finalmente la possibilità di esprimersi attraverso il diritto al voto, compiendo una rivoluzione…L´Italia femminile, fino ad allora ritenuta “non matura”, conquistava un fondamentale diritto civile…E si muoveva composta, consapevole, a testa alta verso l’esercizio di quel diritto…Un diritto, un’opinione, palesati con grande responsabilità ed emozione.  Le donne votano e sono votate e in ventuno entrano nell’assemblea costituente.

Ecco il programma organizzato dal Comune di Pistoia in collaborazione con molte associazioni, dedicato anche alle ventuno donne elette nella Costituente e alle “strade” che hanno aperto e invitato a percorrere.

Venerdì 4 marzo dalle 15.30 alle 17.30 lo spazio incontri L’Angolo alle Fornaci ha ospitato l’evento L’Angolo in musica, nel corso del quale gli allievi del liceo Forteguerri si esibiranno in un concerto. L’appuntamento è curato da Auser, Anteas,Misericordia di Pistoia, sezione Soci Coop, coordinamenti donne di Cgil, Spi/Cgil, Fnp/Cisl, pari opportunità di Uilp/Uile dal progetto Socialmente.

Sabato 5 marzo alle 16 nell’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio si è tenuta la conferenza Donne mal dette e nascoste nel territorio e nelle strade italiane – ricerche nelle storie, proposte di impegno, a cura dell’associazione Toponomastica femminile e con la collaborazione dell’asso-ciazione Amici della San Giorgio e della sezione Soci Coop. Il convegno intende illustrare le conseguenze, nella percezione delle persone e nella cultura di un popolo, dell’utilizzo di nomi prevalentemente maschili per battezzare strade e piazze.

Lunedì 7 marzo alle 9.30 nella Sala Maggiore del Palazzo comunale sarà presentato lo studio Il vecchio e il nuovo – Vite di donne a confronto: come sono cambiati il lavoro e la tutela femminile negli ultimi 50 anni. L’incontro è incentrato sul mondo del lavoro femminile e sulla tutela delle donne che subiscono infortuni o rimangono invalide per cause legate alla professione svolta.

Alle 18 nella biblioteca circolante di Porta Lucchese si terrà un incontro con Yolande Mukagasana, nata in Rwanda nel 1954 e sopravvissuta al genocidio dei Tutsi del 1994, in cui gli estremisti Hutu uccisero circa un milione di persone. Dopo aver perso il marito, i figli e gran parte dei parenti si rifugiò in Belgio dove, nel 1999, ottenne la cittadinanza e cominciò l’attività di scrittrice e attivista. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il centro Don Lorenzo Milani di Pistoia e la biblioteca circolante di Porta Lucchese.

Alle 20 al circolo Arci di Pontelungo è prevista una cena per sostenere i progetti di Yolande.

Martedì 8 marzo dalle 9 alle 12 l’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio ospiterà l’incontro Donne pistoiesi di successo si raccontano, organizzato dal Comune di Pistoia e dalla rappresentanza provinciale di Confindustria Toscana Nord. Nel corso dell’evento gli studenti degli Istituti superiori potranno ascoltare le testimonianze dirette di donne che si sono affermate nella professione, in ruoli istituzionali, nell’impresa, nella vita politica.

Alle 10.30 nella Sala Maggiore del Palazzo comunale si svolgerà un nuovo incontro con Yolande Mukagasana, organizzato ancora in collaborazione con il centro Don Lorenzo Milani di Pistoia e la biblioteca circolante di Porta Lucchese. Nel corso dell’evento il sindaco Samuele Bertinelli le consegnerà un riconoscimento a nome della città.

Alle 15.30 nella Sala Sinodale dell’Antico Palazzo dei Vescovi verranno presentanti i risultati del corso di approfondimento, riflessione e interpretazione del testo Il Piccolo Principe organizzato dal Moica (movimento italiano casalinghe) di Pistoia e dal museo del Ricamo.

Alle 17 nella sala Gatteschi della biblioteca Forteguerriana si svolgerà la presentazione del libro Fare le italiane – Spigolature archivistiche nel 150° anniversario di Firenze capitale (1865-1870), curato da Vincenza Papini. Il volume raccoglie gli atti del convegno organizzato a Pescia nel marzo dello scorso anno dalla sezione Storia e storie al femminile dell´Istituto storico lucchese e include i saggi di Laura Candiani, Andrea Mandroni, Roberto Pinochi, Bruna Rossi, Laura Silvestri e Carlo Vivoli. Sarà analizzato il coinvolgimento delle donne negli eventi che determinarono l´Unità nazionale. Interverranno lo storico Giampaolo Perugi e la docente dell’Università di Firenze Carla Sodini. Saranno presenti la curatrice e gli autori.

Alle 17 nei locali del Pianeta Mèlos si festeggeranno i dieci anni del centro antiviolenza Aiutodonna. Interverranno Federica Taddei, responsabile del centro, ed Elisabetta Pini, psicologa dell’associazione Synthesis. Verranno lette testimonianze di donne, volontarie e operatrici. Nel corso del pomeriggio saranno consegnati gli attestati del corso Donne in-sicurezza 2015. Saranno presenti il questore di Pistoia Salvatore La Porta e l’assessore alle politiche sociali del Comune di Pistoia Tina Nuti. È previsto un aperitivo e l’evento sarà allietato dalla musica grazie alla presenza del pianista Daniele Biagini e della cantante Antonella Grumelli.

Mercoledì 9 marzo dalle 11 alle 12.30 nell’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio, nell’ambito della rassegna Girl Power si svolgerà un incontro con Linda Serra, fondatrice e amministratore delegato di Work Wide Women, la prima piattaforma di social learning al femminile dedicata all´insegnamento delle professioni del futuro, con il duplice obiettivo di formare donne pronte alle sfide tecnologiche e diminuire il tasso di disoccupazione femminile in Italia.

L’incontro, ideato e organizzato dall’ambasciata Usa a Roma e dal consolato Usa a Firenze, è curato da YouLab Pistoia e si svolgerà in lingua italiana.

Venerdì 11 marzo alle 17 nella saletta incontri dell’assessorato alla cultura in via Sant’Andrea, dopo il saluto della responsabile del coordinamento donne di Spi/Cgil regionale Alessandra Salvato, sarà proiettato il documentario Ilaria può votare di Massimo Smuraglia, incentrato sulle donne del territorio pesciatino. Seguiranno le letture delle testimonianze di donne che hanno votato per la prima volta il 2 giugno 1946. L’evento è curato da Spi/Cgil di Pistoia insieme a Spi/Cgil di Pescia.

Alle 21 si svolgerà l’evento Cittadinanza, soggettività e rappresentazione. A 70 anni dal diritto di voto, le donne nella sfera pubblica e nelle istituzioni politiche. L’incontro sarà presentato e coordinato da Michela Pereira dell’associazione Le zie di Sofia e prevede una conversazione con la scrittrice Maria Luisa Boccia e la storica Anna Scattigno.

Sabato 12 marzo alle 15 nella saletta incontri dell’assessorato alla cultura di via Sant’Andrea si svolgerà l’incontro Genere e intercultura. Come decostruire gli arroccamenti identitari – nazionali, culturali, religiosi, di genere? Come coniugare l’universalismo dei diritti e delle aspirazioni umane con le specificità culturali? a cura della Rete 13 febbraio. L’evento prevede una conversazione con la filosofa e storica delle religioni Alessandra Chiricosta e l’antropologa culturale Serena Fiorletta. Saranno trattate le forme di oppressione verso le donne nel contesto delle migrazioni globali.

Alle 17 nella sala Bigongiari della biblioteca San Giorgio sarà presentato il libro di Manuela Baldacci Fiori. Racconti. Interverrà la critica letteraria Ilaria Minghetti, mentre l’insegnante Dora Donarelli leggerà alcuni brani tratti dal volume. Sarà presente l’autrice.

Martedì 15 marzo dalle 11 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30 l’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio ospiterà un incontro dal titolo La clessidra del tempo – trova il tempo per riflettere e prevenire i disturbi del comportamento alimentare in uno spazio informativo di  sensibilizzazione per le donne di tutte le età (e anche per gli uomini!), curato dall’associazione pistoiese Chicco di Riso…Organizzato in occasione della V giornata nazionale dedicata alla prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare, interverranno la biologa nutrizionista Alessandra Vincenti, la psicologa e psicoterapeuta Pamela Nobile, la psicologa Beatrice Brogi.

Alle 16.30 nella saletta incontri dell’assessorato alla cultura in via Sant’Andrea verrà presentato il progetto Uguali ma Diverse, donne in cammino – il faticoso percorso dei diritti….L’evento sarà introdotto da Fiorenza Gherardini, membro del coordinamento donne Spi-Cgil; interverrà Irene Biemmi, pedagogista e formatrice esperta in educazione di genere; concluderà l’incontro Daniela Belliti, vicesindaco del Comune di Pistoia e assessore alle pari opportunità; l’attrice Daniela Morozzisi occuperà delle letture e del coordinamento. Al termine dell´incontro verrà offerto ai presenti un piccolo buffet.

Alle 17 la sala Gatteschi della biblioteca Forteguerriana ospiterà un incontro con Cristina Bianchi e Susanna Daniele, autrici del libro Donne. Ricordi scolpiti nella pietra. L’evento sarà introdotto dall’assessore alla cultura del Comune di Pistoia Elena Becheri, e interverrà la storica Francesca Rafanelli. Il volume presenta alcune figure femminili pistoiesi attraverso le lapidi che le ricordano.

Alle 17 nella sala Bigongiari della biblioteca San Giorgio si terrà un incontro con Flora Gestri, studiosa pistoiese di storia antica e autrice di numerosi libri sulle figure femminili dell’antichità, dal titolo Flora e il suo punto di vista sulle donne e il loro rapporto con le religioni nel terzo millennio. L’evento, realizzato in collaborazione con la sezione soci Coop di Pistoia e l’associazione Amici della San Giorgio, è presentato da Dora Donarelli, presidente dei soci Coop di Pistoia.

Sabato 19 marzo alle 17 nella saletta incontri dell’assessorato alla cultura in via Sant’Andrea la giornalista Lucia Agati presenterà l’evento Accordo a due voci – la poesia di Lalla Calderoni e la fotografia di Luca Bertinotti, curato dall’associazione 9cento.

Domenica 20 marzo alle 17 nel Parterre di piazza San Francesco, sede della banda Borgognoni, si terrà l’evento Poesie e musica all’ora del tè all’insegna di letture, canzoni e pasticcini.

Giovedì 24 marzo dalle 11 alle 12.30, nell’ambito della rassegna Girl Power, l’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio ospiterà un incontro con Sheila Barker, direttrice del Jane Fortune Research Program on Women Artists all’interno del progetto internazionale The Medici Archive Project, che ha innovato i paradigmi della ricerca storico-archivistica grazie all’impiego delle nuove tecnologie. L’incontro, ideato e organizzato dall’ambasciata Usa a Roma e dal consolato Usa a Firenze, è curato da YouLab Pistoia e si svolgerà in lingua italiana.

Venerdì 25 marzo alle 16 la sala Bigongiari della biblioteca San Giorgio ospiterà l’evento Emozioni al femminile tra Roma e Addis Abeba, nel corso del quale sarà presentato il libro Solitudini parallele di Marcella Spinozzi Tarducci. L’incontro, organizzato il collaborazione con la sezione pistoiese di Fidapa (federazione italiana donne, arti, professioni, affari), sarà introdotto dalla ex presidentessa di Fidapa Mara Giorgetti Cocchi e presentato dallo storico Gianluca Chelucci. Sarà presenta l’autrice. Il volume affronta molteplici temi, dalla violenza sulle donne al desiderio di maternità, dall’emigrazione alle differenze etniche.

Da sabato 5 a domenica 13 marzo nell’atrio del Tribunale sarà allestita la mostra fotografica Un segno che non passa mai, curata dell’associazione Opera prima e dalla sezione pistoiese di Ail (associazione italiana contro le leucemie) e visitabile durante l’orario di apertura del tribunale. Verranno esposti gli scatti di Erika Tormentoni, recentemente scomparsa a causa di un linfoma.

L’inaugurazione, alla quale saranno presenti alcuni medici del reparto di ematologia di Careggi, è in programma per sabato 5 marzo alle 18.30. La serata sarà allietata da un buffet e da musica dal vivo. Per l’occasione saranno raccolte offerte a sostegno dell’Ail.

Sempre nell’ambito dell’esposizione, martedì 8 marzo alle 17.30 è previsto l’evento Parole e note che restano nel tempo, con letture a cura dell’associazione Donne di carta accompagnate alla chitarra da Diego Lopilato.

Tutte le iniziative sono a ingresso libero. Per informazioni rivolgersi al numero 0573 371690.

Le classi che desiderano partecipare all’incontro con Yolande Mukagasana a Palazzo comunale possono prenotare telefonando al numero 800 012146 dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18.

Per gli incontri alla biblioteca Forteguerriana chiamare lo 0573 24348. Per gli appuntamenti alla biblioteca San Giorgio contattare lo 0573 371600 o consultare il sito www.bibliotecasangiorgio.it.

Per informazioni sull’evento nell’antico Palazzo dei Vescovi il numero di riferimento è 0573 358016.

rosamimosa

Fonte notizia sito Comune di Pistoia

Questa voce è stata pubblicata in Pistoia, Prima pagina e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi